Proposta per decreto attuativo affrancazioni

Fonti anonime ci dicono che questo è il testo del decreto proposto dal governo, ma il Comune di Roma non ci sta e vuole aumentare i costi a carico dei cittadini!

ARTICOLO 1
Il presente Decreto reca disposizioni attuative del comma 49 bis, art 31, della Legge 23 dicembre 1998 n. 448, così come modificato con Decreto Legge 23 ottobre 2018 n. 119, convertito nella Legge 17 dicembre 2018 n. 136.
ARTICOLO 2
Il corrispettivo per la rimozione dei vincoli di cui all’art. 31, comma 49bis della legge 23 dicembre 1998, n. 448, come modificata calla legge 17 dicembre 2018, n. 136, di conversione del decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119 è determinato nella misura del 10% del corrispettivo risultante dall’applicazione del comma 48 del medesimo art. 31
Qualora la rimozione dei vincoli di cui all’art. 31 comma 49bis della legge 23 dicembre 1998, n. 448, sia convenuta unitamente alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà ai sensi dell’art. 31, commi 45 e 47 della legge 23 dicembre 1998, n.448, il corrispettivo per detta rimozione è determinato nella misura del 5% del corrispettivo risultante dall’applicazione del comma 48 del medesimo art. 31.
ARTICOLO 3
Il corrispettivo determinato ai sensi dell’articolo 2 è ridotto di un importo inversamente proporzionale alla durata residua del vincolo, in ragione di un ventesimo per ogni anno o frazione di anno.
ARTICOLO 4
Su richiesta di parte, i Comuni possono concedere dilazioni di pagamento del corrispettivo di affrancazione dei vincoli, subordinata alla corresponsione di interessi in misura legale; in tal caso, la stipula del relativo atto potrà essere effettuata solo dopo l’integrale pagamento del corrispettivo.

Precedente Causa civile "affrancazione non dovuta" Successivo Scopri cosa cambia con con la conversione in legge del D.L. 23/10/2018, n. 119 (ad opera della L. 17/12/2018, n. 136, pubblicata sulla G.U. 18/12/2018, n. 293, ed in vigore dal 19/12/2018)