Calcolo affrancazione con formule della nuova delibera (NON ancora approvata)

Al seguente link è possibile utilizzare il foglio di calcolo per effettuare il conteggio del costo dell’affrancazione con i criteri descritti nella nuova delibera:

ATTENZIONE: La “nuova” delibera NON è stata ancora approvata ed è oggetto di discussione proprio in queste settimane. Il foglio di calcolo deve essere utilizzato solo per effettuare delle previsioni ipotetiche in quanto i criteri di calcolo potrebbero cambiare. 

Clicca qui sotto per andare al foglio di calcolo:

Calcola Affrancazione – nuova delibera

Le istruzioni per l’utilizzo corretto del foglio di calcolo sono le stesse del precedente tranne che per la voce: “Corrispettivo versato per gli oneri di concessione” dove bisogna inserire il corrispettivo di concessione versato INCLUSO le opere di urbanizzazione.

Inoltre, secondo la delibera comunale, la cifra minima da pagare è pari a 5000 euro IN OGNI CASO (ovvero anche nel caso in cui i conteggi dovessero restituire una cifra inferiore).

E’ superfluo sottolineare che questa delibera non rappresenta, neanche minimamente, una soluzione al problema dei PMC. La commissione urbanistica (presieduta dall’Architetto Donatella Iorio M5S, [email protected]) nell’ultima riunione ha, tra le altre cose, ribadito che il pagamento dell’affrancazione NON elimina gli altri vincoli soggettivi presenti nelle convenzioni. Questa limitazione, ovviamente, riduce il “prezzo di mercato” dei nostri appartamenti. Tale scelta è una scelta politica dell’attuale giunta sulla quale si sono riservati del tempo aggiuntivo per decidere.

Quindi, ricapitolando, prima il Comune (gestito da quelli di Mafia Capitale) ti dice che gli appartamenti sono liberi da vincoli:

Le schiaccianti responsabilità del Comune

poi arrivano quelli di “siamo al fianco dei cittadini” e ti dicono che non solo quelli di prima si erano sbagliati ma oggi i “buoni” ti fanno pagare e comunque non risolvi il problema!

Cosa puoi fare tu per contribuire a risolvere questo problema ?

Aiutaci ad INFORMARE (Partecipa alle riunioni della commissione urbanistica, parlane con i tuoi vicini, appendi volantini nel tuo palazzo e nel tuo quartiere, condividi i nostri articoli ed il nostro gruppo Facebook, scrivi e pretendi dal tuo Comitato di Quartiere di prendere a cuore tale problematica: informati ed informa).

Ribadiamo ancora una volta che l’unica vera soluzione è la TRASFORMAZIONE IN DIRITTO DI PROPRIETA’ PER TUTTI I PIANI DI ZONA.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Prezzo massimo di cessione - Articoli di Settembre 2018 Successivo La storia di Mario e Luigi…e della Lombardi.