Trasformazione nel Comune di Bollate

Anche nel comune di Bollate, la Trasformazione è possibile ed elimina tutti i vincoli. E’ inoltre possibile liberarsi dei vincoli anche se non sono trascorsi i 30 anni previsti dalla convenzione sostitutiva che assegna il diritto di proprietà!!!

http://www.comune.bollate.mi.it/ita/112/voce/410/procedure-di-trasformazione-del-diritto-di-superficie-in-diritto-di-proprieta.htm

DESCRIZIONE
I proprietari di immobili realizzati su aree in diritto di superficie, ai sensi della legge n. 167/62 e s.m.i., possono trasformare la loro proprietà superficiaria in proprietà piena attraverso la sottoscrizione di una nuova convenzione modificativa del regime di proprietà. A seguito di recenti disposizioni legislative, con l’atto di trasformazione, la durata della convenzione, originariamente novantennale, diventa automaticamente ventennale, pertanto, gli acquirenti, in forza del pagamento del prezzo di cessione (calcolato sul prezzo/millesimo moltiplicato per i millesimi di proprietà), sono liberati da ogni residuo vincolo convenzionale.

Si allega il prezzo di cessione per millesimo per ogni lotto di legge 167/62 sito in Bollate (vedi allegato elenco lotti 167/62 – prezzo al millesimo).

Se i soggetti proprietari in diritto di superficie volessero aderire alla proposta di trasformazione, dovranno presentare all’Ufficio Demanio e Patrimonio, ai fini dell’istruttoria, la documentazione richiesta dal modello in allegato: pagando in un’unica soluzione, si potrà godere della riduzione del 25% (venticinque per cento).
Il calcolo del prezzo di cessione dovuto si computa moltiplicando il prezzo di cessione stabilito per ogni lotto per i millesimi di proprietà.
Per ogni atto si devono pagare imposta di registro (e ipotecarie e catastali) per euro 1.100,00,00 (millecento) insieme ai diritti di segreteria.

 

Se non sono ancora scaduti i 30 anni ?

PROCEDURE DI ELIMINAZIONE DEI VINCOLI RESIDUALI CONVENZIONALI
Nel caso in cui un soggetto abbia già effettuato negli anni scorsi la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, modificando la durata dell’originaria convenzione da 90 (novanta) anni a 30 (trenta) anni sotto il precedente regime legislativo, potrà eliminare i vincoli convenzionali residui pagando una somma pari all’1% (un per cento) del prezzo di cessione pagato contestualmente all’atto di trasformazione moltiplicato per gli anni residui (ad esempio: se ho versato 10.000,00 nel 2009 con l’atto di trasformazione e i 30 anni scadono nel 2017, dovrò pagare € 300, somma calcolata sull’1% di quanto pagato x n. 3 anni che mancano al 2017).
Per eliminare i vincoli si stipulerà una nuova convenzione modificativa che sconterà l’imposta di registro in misura fissa (€ 200,00), l’imposta ipotecaria e catastale, insieme ai diritti di segreteria.

PERCHÉ in tutta Italia si ed a Roma no ?

Precedente A Verona è possibile eliminare tutti i vincoli anche prima dei 20 anni con il RISCATTO TOTALE Successivo Incontro 21 Aprile 2018 Unione Comitati PDZ

Un commento su “Trasformazione nel Comune di Bollate

  1. A Roma chiedono l’affrancazione anche a chi ha fatto la tradgormazione sostituendo l’originaria convenzione novantannovennale con altra già scaduta e con essa anche i vincoli del maggior prezzo. Questo e’ un evidente abuso da perseguire

I commenti sono chiusi.