FAQ Ricorso al Presidente della Repubblica

FAQ Ricorso al Presidente della Repubblica

 

 

  • Avete un sito internet dove fornite informazioni e aggiornamenti su questo ricorso?

Le informazioni verranno inserite sulla pagina Facebook della sede di Vigne Nuove (https://www.facebook.com/Asso-Consum-Vigne-Nuove-1807037905988743/) sul sito internet dell’associazione (https://www.assoconsumlazio.org/) e per email a tutti coloro che in fase di adesione hanno fornito il proprio indirizzo.

 

  • Su cosa verte il ricorso e quali saranno i suoi effetti diretti/indiretti in caso di accoglimento?

Chiediamo l’abrogazione della delibera 46/2017 che è attuativa delle delibere 33 e 40 del Commissario Tronca con le quali ha rivisto in modo peggiorativo le tabelle dei valori venali aumentandone ingiustificatamente e a dismisura il costo al metro cubo. La delibera ha lo scopo di modificare gli schemi delle convenzioni per aggiornarle a quanto previsto dalla sentenza della cassazione del 2015, ma dandone una interpretazione errata e del tutto incomprensibile. Viene chiesto il pagamento del 30% dell’affrancazione anche a chi ha già trasformato, in contrasto con quanto prevedono le leggi vigenti e chiederà questo obolo ingiustificato anche a chi trasformerà in futuro.

Questo sono alcuni degli aspetti che saranno alla base del ricorso.

Più in generale, in caso di esito positivo e sull’onda di una pressione portata da tutti i residenti dei Piani di Zona che diviene, giorno dopo giorno, sempre più insistente, si spera che il Comune di Roma riveda nel complesso la sua politica sulle Affrancazioni/Trasformazioni.

 

  • Qual è il termine ultimo per impugnare la delibera 46?

Se facciamo riferimento alla data di pubblicazione del 5 settembre, il termine ultimo per la presentazione è il 3 gennaio 2018.

 

  • Cosa bisogna presentare per aderire al ricorso, esistono moduli da compilare?

Bisogna presentare copia del documento di identità, copia del codice fiscale, copia della convenzione stipulata tra Costruttore e Comune di Roma o in alternativa atto di proprietà. Portare le  fotocopie già fatte.

 

  • Quanto costa il ricorso ad ogni persona che aderisce? In futuro ci potrebbero essere altri costi e se sì quali?

Il costo è di 30 euro comprensivi di spese legali e iscrizione all’associazione dei consumatori Asso-Consum. Non ci saranno ulteriori spese.

 

  • È necessario diventare soci di Assoconsum? Cosa significherebbe in termini di diritti e doveri?

Consultare lo statuto al seguente link https://www.assoconsumlazio.org/statuto-1

 

  • Chi è l’avvocato che predisporrà il ricorso e quando si potrà averne copia?

E’ il capo degli avvocati Asso-Consum.Eventuali copie verranno rese pubbliche solo dopo la presentazione formale dell’atto.

 

  • Quali sono mediamente i tempi di attesa per conoscere l’esito del ricorso e cosa comporterebbe un esito negativo?

Per la natura di questo ricorso i tempi non sono quantificabili in quanto i ricorsi all’attenzione del Presidente della Repubblica vengono discusse dal presidente della sezione del Consiglio di Stato tra una causa e l’altra.
In caso di esito negativo rimarrebbe tutto com’è ora, in balìa del comune, tuttavia c’è la speranza che essendo il caso di indubbia rilevanza pubblica, venga posto l’accento sulla necessità che il legislatore riordini e semplifichi la normativa abbastanza frammentaria e caotica attualmente in vigore.

Precedente Ricorso al Presidente della Repubblica Italiana Successivo La Convenzione Tipo della Regione Lazio e che il comune dovrebbe rispettare (ma non lo fa!)